Scenario pratico 2

  • Naya è una richiedente asilo dall’Afghanistan ed è richiedente asilo in uno Stato membro dell’UE. È sposata con B, cittadino di detto Stato membro dell’UE. Naya presenta una denuncia penale davanti alla polizia per violenza domestica di B contro di lei e i loro 2 figli di 6 e 8 anni. Non ha soldi per assumere un avvocato. In polizia riceve l’interpretazione in inglese offerta da un agente di polizia. Naya non è in grado di esprimersi in inglese. B, sostiene di essere vittima di una finta denuncia penale e chiede l’affidamento dei figli.
  • Identificare le questioni chiave in relazione ai diritti concessi a Naya sin dalle prime fasi della procedura. Come dovrebbe avvenire la sua identificazione come vittima con specifici bisogni speciali? Quali garanzie procedurali devono essere poste in essere?