Argomento 1: Il principio di supremazia del diritto comunitario

  • Non si tratta di supremazia “gerarchica” : la validità del diritto nazionale non dipende dalla sua conformità al diritto dell’UE.

  • Obbligo di astenersi dall’adozione di leggi in contrasto con il diritto dell’UE
  • Dovere di modificare leggi incoerenti col diritto UE
  • Annullamento delle disposizioni nazionali contrastanti ► inapplicabili

 

Costa contro ENEL

  • L’avvocato Costa, ritenendosi leso dalla nazionalizzazione dei mezzi di produzione e di distribuzione dell’energia elettrica in Italia, si rifiutò di pagare un’esigua bolletta alla nuova impresa (ENEL) sostenendo che la legge di nazionalizzazione era contraria ad alcune disposizioni del Trattato di Roma.
  • La nazionalizzazione del fornitore di energia era compatibile con il diritto dell’UE?
  • Legislazione italiana approvata dopo l’adesione dell’Italia alla CEE
  • Priorità del diritto dell’UE o del diritto nazionale?
  • Guida alla Corte costituzionale italiana

 

Sentenza Costa  contro Enel – motivazione

  • “A differenza dei trattati internazionali ordinari, il Trattato CEE ha creato un proprio ordinamento giuridico che[…] è divenuto parte integrante degli ordinamenti giuridici degli Stati membri e che i loro tribunali sono tenuti ad applicare. […] gli Stati membri hanno limitato, sia pure in campi circoscritti, i loro poteri sovrani, e creato quindi un complesso di diritto vincolante per i loro cittadini e per loro stessi”.
  • L’integrazione nel diritto di ciascuno Stato membro di norme che promanano da fonti comunitarie, e più in generale lo spirito e i termini del Trattato, hanno per corollario l’impossibilità per gli Stati di far prevalere, contro un ordinamento giuridico da essi accettato a condizione di reciprocità, un provvedimento unilaterale ulteriore”.

Sentenza Costa  contro Enel – motivazione  

  • “[…] Il diritto nato dal trattato non potrebbe, in ragione appunto della sua specifica natura, trovare un limite in qualsiasi provvedimento interno senza perdere il proprio carattere comunitario e senza che ne risultasse scosso il fondamento giuridico della stessa comunità”.

->Coerenza, unità, efficacia del diritto dell’UE

  • Garantisce l’uniformità di applicazione del diritto dell’UE – ruolo della Corte di giustizia
  • Impedisce agli Stati membri di perseguire una legislazione di interesse personale
  • Garantisce i diritti del trattato della libera circolazione a disposizione di tutti i cittadini dell’UE

->Trasformare l’UE da “internazionale” a “costituzionale”

La supremazia nei Trattati

  Articolo 4 (3) TUE

Gli Stati membri adottano ogni misura di carattere generale o particolare atta ad assicurare l’esecuzione degli obblighi derivanti dai trattati o conseguenti agli atti delle istituzioni dell’Unione.

Gli Stati membri facilitano all’Unione l’adempimento dei suoi compiti e si astengono da qualsiasi misura che rischi di mettere in pericolo la realizzazione degli obiettivi dell’Unione.

Dichiarazione 17 del trattato di Lisbona sul primato

   La conferenza ricorda che, per giurisprudenza costante della Corte di giustizia dell’Unione europea, i trattati e il diritto adottato dall’Unione sulla base dei trattati prevalgono sul diritto degli Stati membri alle condizioni stabilite dalla summenzionata giurisprudenza.